... 0 di 14 in funzione 360° Webcam Orari di apertura Online-Tickets

Swiss Snow League

Nella Swiss Snow League imparerai lo Sci e/o lo Snowboard da zero.

Ti verrà mostrata l'intera varietà degli sport sulla neve, man mano che avanzerai tra i livelli e i campionati proposti, divendando alla fine degli sciatori e snowboarder esperti.

Ogni livello di una League completato, riceverai una medaglia e potrai accedere al livello successivo. Una volta completati tutti i livelli di una League, potrai passare alla League successiva.

Come Snowli ha trovato la strada sulla terra

La storia di Snowli in 12 capitoli

Non molto tempo fa uno strano essere bianco con due grandi occhi e lunghe orecchie è volato da un pianeta sconosciuto, passando attraverso tutto l'universo, fino ad atterrare sulla terra.

Il suo viaggio è stato infinitamente lungo e molto faticoso, ma ne è valsa la pena. Perché ciò che la meravigliosa creatura andrà a sperimentare da allora in poi sarà davvero emozionante.

ssss_snowli_erde

Capitolo 1: Snowli e il Signor Lungonaso

 «Dove sono?» chiese la piccola creatura spaventata al pupazzo di neve che era improvvisamente al suo fianco. «Sei caduto sulla neve, non lo trovi divertente?» risponde il pupazzo di neve. «Neve?!» che parola divertente. «Che cos'è?» chiese la strana creaturina.  

«Prima di spiegarti che cos'è, prima mi dirai come ti chiami e da dove vieni», rispose il pupazzo di neve con il naso da coleottero.

«Mi chiamo Snowli». «Che bel nome», rispose il pupazzo di neve, "e che coincidenza, perché in una lingua parlata sulla terra ‹snow› significa neve! Sei atterrato in un villaggio chiamato ‹Swiss Snow Kids Village›».

Stupito e compiaciuto, Snowli fece subito amicizia con il grande pupazzo di neve bianco e gli raccontò le sue avventure. I suoi genitori lo avevano mandato in un viaggio meraviglioso attraverso lo spazio, affinché potesse conoscere lo spazio, altri pianeti e altri popoli. Per questo era atterrato sul nostro pianeta Terra.

«Ora, signor Lungonaso, può finalmente spiegarmi cos'è questa cosa bianca e fredda?" Il pupazzo di neve si chinò verso di lui e cominciò a raccontare l'affascinante storia della neve. 

ssss_snowli_kapitel1

Capitolo 2: La neve

"Snowli, hai fatto un lungo viaggio fino ad arrivare sulla terra. Dovete sapere che anche la neve, prima di atterrare a terra, ha avuto un viaggio molto lungo e difficile! La neve in realtà non è solo pioggia ghiacciata. I delicati fiocchi di neve bianca si formano all'interno delle nuvole. Le nuvole sono come una fabbrica che produce piccoli cristalli e sono messe insieme per fare fiocchi di neve. Quando fa caldo, i fiocchi si sciolgono cadendo a terra e diventano gocce di pioggia. Solo in inverno, quando fa molto freddo, i fiocchi cadono a terra come neve".

Snowli non poteva credere che cose così incredibili potessero accadere sulla terra e ascoltava attentamente il pupazzo di neve: "Durante la loro caduta, i fiocchi a volte vengono portati lontano dal vento e passano attraverso strati di aria umida, fredda e più calda. Questi cambiano i fiocchi, che prendono le forme più incredibili. Ci sono stelle, pilastri, aghi, triangoli o quadrati. Ci sono migliaia e migliaia di forme, e nessuno sa se due simili siano mai cadute sulla terra!

"Sai qual è la forma più bella?" chiese il pupazzo di neve. "No", rispose Snowli, piuttosto perplesso. "La forma più bella è sicuramente la stella! È un fiocco di neve con sei punti. La prossima volta che nevica, cerchiamo di guardarne uno molto da vicino. Vedrete che è così uniforme e fragile che penserete che non sia di queste parti".

"Ma perché le diverse temperature cambiano la forma dei fiocchi?" chiese Snowli. "Quando fa molto freddo", continua il pupazzo di neve, "la neve è secca e polverosa, perché i fiocchi non riescono ad attaccarsi. D'altra parte, quando fa più caldo, la neve si scioglie. È quindi molto più facile costruire un pupazzo di neve con la neve bagnata che con la neve asciutta, perché si attacca molto meglio!

Snowli, pieno di curiosità, chiese improvvisamente al signor Lungonaso: "Di quanti fiocchi sei fatto in realtà? "Oh! Oh! Oh! Oh! Questa è una domanda difficile, Snowli! Sono così tanti che è impossibile contarli", gli risponde il signor Lungonaso, sorridendo.

ssss_snowli_kapitel2

Capitolo 3: Cosa si può fare con la neve

La storia raccontata dal signor Lungonaso affascina Snowli, che ascolta attentamente. "Sulla neve si può scivolare, frenare, fare curve e persino saltare", ha spiegato il pupazzo di neve.
"Non ti fanno male le zampe?" chiese Snowli, impressionato. "Sono stupido?" risponde il pupazzo di neve con un sorriso, "Ho dimenticato di dirti che è solo grazie a dispositivi molto speciali che si può scivolare molto velocemente, fare curve incredibili e persino frenare sul posto. A volte, quando c'è molta neve fresca, ci si muove in avanti solo con molto sforzo, e quando la neve è ghiacciata, bisogna muoversi come un acrobata per mantenere l'equilibrio".

"Signor Lungonaso, mi descriva questi 'dispositivi molto speciali'."

ssss_snowli_kapitel3

Capitolo 4: I dispositivi molto speciali

«Questi dispositivi molto speciali si chiamano ‹Sci› o ‹Snowboard›», ha continuato il pupazzo di neve. "Gli sci, come la neve, hanno una storia lunga e incredibile. Dovete sapere che sono stati inventati migliaia di anni fa e che i loro inventori li hanno usati esattamente come li usiamo noi oggi. All'inizio non erano usati per scivolare, ma per evitare di sprofondare nella neve profonda. Erano usati quotidianamente per spostarsi in inverno, quando le colline e le valli erano coperte di neve, o per cacciare gli animali. A quel tempo gli sci erano più simili a delle racchette da neve. Come tutti gli oggetti utilitari, si sono evoluti nel tempo, cambiando forma e diventando un importante mezzo di trasporto con cui camminare e scivolare".
"Lunghi, corti, stretti o larghi, di legno verniciato o non verniciato, gli sci non sono più utilizzati per lo stesso scopo di una volta. Oggi sono un dispositivo ricreativo. Vedrai che non c'è niente come sciare in mezzo a una foresta".

"E lo snowboard?" chiese Snowli. "Lo snowboard", ha spiegato il signor Lungonaso, con grande competenza, "è uno sport moderno inventato per attirare i giovani. Sono quei pazzi che fanno surf in enormi onde sul mare, che hanno avuto l'idea di praticarlo sulla neve. La grande famiglia degli sport sulla neve è composta da sci e snowboard, ma anche da sci di fondo e telemark, l'ultimo dei quali è un po' come il papà della famiglia".

ssss_snowli_kapitel4

Capitolo 5: La città della neve

La città della neve è davvero grande, che a malapena si vede la sua fine. Ad ogni folata di vento, la neve cade dai grandi alberi che dipingevano il villaggio di nuovo di bianco.

Per tutto il giorno Snowli e il signor Lungonaso hanno giocato, rincorrendosi e scatenandosi sulla neve. Snowli era felice: aveva scoperto il mondo e un villaggio speciale, un amico molto caro e la neve affascinante, bianca e morbita, ma... 

Das Schneedorf

«I miei piccoli piedi sono congelati!», ha osservato stupito Snowli. Senza perdere tempo, il signor Lungonaso lo portò in una casetta di lego, gli portò una bevanda calda e accese il fuoco del camino. Gli regalò una sciarpa così grande che si vedevano a malapena i suoi occhi, calze calde, scarpe, un paio di guanti, occhiali da sole grandi e un cappello buffo.

Poiché dentro la casetta di legno faceva così caldo, il signor Lungonaso doveva uscire il prima possibile, in quanto cominciava a sciogliersi! Ma Snowli, stanco del suo viaggio e di tutte le nuove scoperte, si addormentò accanto al camino. Un sonno profondo, così profondo che rimase in casa per diversi giorni.

ssss_snowli_kapitel5

Capitolo 6: Il sogno di Snowli

È stato piacevole dormire dopo un viaggio così lungo e con tutte le cose incredibili che il nostro piccolo amico ha scoperto sulla Terra.

Ma la cosa più bella era che poteva dormire sapendo di essere al sicuro in un posto bellissimo, dove c'erano cose nuovee interessanti da imparare e stava sognando e sognando ancora...

ssss_snowli_kapitel6

Capitolo 7: Snowli e l'orso

Il signor Lungonaso aveva vestito così bene Snowli che a malapena riusciva a camminare. Camminando nella foresta, si ritrovò un orso che faceva esercizi molto strani dietro un albero. L'orso si muoveva su strani assi e nonostante il suo peso non sprofondava nella neve. Richiamando tutto il suo coraggio, Snowli, chiese all'orso cosa stesse facendo.

Sto giocando con la neve, a volte con gli sci e a volte con lo Snowboard! Attraverso il bosco e torno indietro! Vuoi provare anche tu? Chiese l'orso.

Perché no?, rispose Snowli.

Ha provato prima con gli sci! Entrambi si sono divertiti e hanno giocato al gatto e al topo insieme.
Snowli ha imparato presto a scappare con gli sci e a nascondersi dietro gli alberi!

L'orso era molto gentile. Gli ha dato molti consigli che Snowli si sentiva un po' come un orsacchiotto. Che indescrivibile sensazione!

ssss_snowli_kapitel7

Capitolo 8: Snowli e il pinguino

Snowli ha viaggiato più lontano del suo sogno e ha trovato una bella pista con una leggerea pendenza. Ha cominciato a sciare ed andare sempre più veloce. Non riusciva però più a frenare! Per la paura chiuse gli occhi e quando li riaprì, con grande stupore, si trovò di fronte a un pinguino!

"Mio Dio, ho avuto paura!". Il pinguino lo prese per mano e lo incoraggiò: "Ti insegnerò a sciare sulla neve in modo sicuro e veloce. Ti insegnerò anche a frenare, perché é molto importante!"

Anche se a volte non c'è l'ha fatta e a volte è caduto, Snowli si è divertito. La neve soffice ha attutito le sue cadute e non si è fatto male. Inoltre, è stato facile rialzarsi e continuare a sciare.

Il pinguino era simpatico e gentile come l'orso. Gli diede così tanti consigli che Snowli si sentì come un pinguino. Che sensazione indescrivibile!

Snowli era sempre più veloce. In fondo alla pista, la pendenza era sempre più accentuata e c'erano alberi dappertutto! Doveva stare attento a non colpire niente! "Sciare, curvare, andare a sinistra, sciare, frenare e andare a destra, è noioso", pensò Snowli.

ssss_snowli_kapitel8

Capitolo 9: Snowli e il serpente

Accanto ad un grande abete bianco, che sbuffava come una locomotiva, impprovisamente sentì una strana risata, e su di essa una voce che gli diceva:

"Che movimenti buffi stai facendo? Devi imparare a curvare!" Snowli si guardò intorno finché non vide improvvisamente un piccolo serpente su un ramo.
"A, un se--, se--, se-- serpente, balbettava Snowli, sorpreso da questo animale poco comune. "Non preoccuparti, posso insegnarti come fare le curve!", disse il serpente. Il serpente era un compagno di giochi molto dolce e attento.
Ha spiegato a Snowli come eseguire le curve e come evitare gli ostacoli nella foresta. Una curva a destra, una a sinistra e anche all'indietro: che gioia!

Snowli e il suo nuovo amico hanno fatto anche delle gare per vedere chi era il più veloce, una volta sugli sci, una volta sullo snowboard!

Il serpente gli ha dato così tanti nuovi consigli che Snowli si è sentito un piccolo serpente. Che sensazione indescrivibile!

"Qui una curva e lì una curva", Snowli scese a valle cantando. Ha fattu una curva dopo l'altra, schivando tutti gli ostacoli con facilità, frenando per ammirare le montagne e, a volte, seguendo un sentiero di animali su una scalinata. Dopo un altro albero si è sentito improvvisamente leggero, molto leggero, troppo leggero,....

ssss_snowli_kapitel9

Capitolo 10: Snowli e il canguro

"Ma, ma, ma non riesco ancora a saltare, figuriamoci a volare", gridava, fuori di sé dalla paura. Fortunatamente il salto non era troppo alto e la neve era soffice. Non appena lo spavento gli passò in qualche modo, con sua grande sorpresa, vide uno strano animale con grandi zampe in piedi davanti a sé, direttamente davantia lui.

"Ciao piccolino", disse, "ti insegno a saltare?" "Mi piacerebbe molto", rispose Snowli, "Mi piacerebbe imparare a volare. Ma chi sei tu?" "Io sono il canguro, il re dei salti. Posso insegnarti a saltare, ma non a volare"

Il canguro ha fatto molte gobbe e salti. Snowli a volte pensava di toccare il cielo con le dita.
Spesso saltava così in alto e lontano che pensava che non avrebbe mai toccato più terra.

Il canguro, il re dei salti, gli diede così tanti consigli che Snowli pensò che anche lui fosse un piccolo canguro. Che sensazione indescrivibile!

Prima di salutare il canguro, Snowli ha fatto un ultimo salto. Il salto era così alto che pensava di essere di nuovo nello spazio, sulla via di casa.

"No!" gridò Snowli, "Voglio ancora restare sulla terra! Voglio ancora imparare cose nuove!"

ssss_snowli_kapitel10

Capitolo 11: Il risveglio

Snowli era così euforico che si è svegliato! Che fortuna che si sia trovato nella casetta di legno del villaggio della neve. Dentro era molto caldo. Fuori, il pupazzo di neve era tornato al suo posto, immobile come il suo naso a carota.

Snowli stiracchiandosi, si sentì stano. Si sedette e notò che il suo corpo era in un qualche modo diventato più forte. Sollevando la coperta vide che le sue gambe erano diventate blu e solide. La parte superiore del suo corpo aveva un bel colore arancione che assomigliava a quello di un pinguino. le sue zampe erano oramai gialle e pelose, come quelle di un orso.

Snowli si è girato e si è reso conto che una coda di serpente rossa stava spuntando dalla parte posteriore del suo corpo! Sorpreso, si è messo davanti allo specchio e si è reso conto che solamente la usa testa non era cambiata. La sua testa - bianca, morbida, con grandi occhi blu e lunghe orecchie. Da questo, Snowli, si è reso conto di essere ancora se stesso.

Il suo corpo, invece, era cambiato e aveva asunto la forma degli animali che aveva incontrato nel suo sogno e che lo avevano aiutato a divertirsi così tanto sulla neve con gli sci e lo snowboard.

ssss_snowli_kapitel11

Capitolo 12: I bambini del villaggio della neve

Dopo essersi ripreso un po', Snowli decise di uscire di casa per raccontare la sua strana storia al pupazzo di neve con una carota al posto del naso. Appena uscito, una folla di bambini lo hanno salutato con una bella canzone! Tutti i bambini volevano imparare a sciare e a fare snowboard e tutti volevano un amico per questa avventura. Snowli.

Il signor Lungonaso non si era mai mosso, eppure alcuni bambini hanno giurato di averlo visto ridere e raddrizzare il naso quanto ha visto Snowli giocare con i bambini.

Snowli era l'unico amico di tutti i piccoli campioni del villaggio della neve. Ha portato gioia a tutti e tutti erano interessati perché ora poteva fare tutto quello che voleva sulla neve con gli sci e lo snowboard. Andava avanti e indietro con facilità, sapeva sciare, dondolare, saltare e persino inventare Tricks divertenti, che era la sua specialità!

Volete provare anche voi i divertenti trucchi sulla neve? Basta chiedere a Snowli qualche consiglio.

ssss_snowli_kapitel12

Snowli a casa

Snowli presso lo Swiss Snow Kids village, la scuola svizzera di sci, si sente proprio a casa.

Anche voi vi sentirete subito a vostro agio e troverete le condizioni ideali per una facile introduzione al fascino degli sport sulla neve. E forse incontrerete Snowli oppure uno dei suoi amici.

Snowli Hit! - Snowli prende d'assalto le classifiche! 

ssss_snowlis_zuhause